Mercoledì 14 marzo un gruppo di professionisti internazionali, in concomitanza con la Fiera Internazionale ExpoConfort, è stato ospite in Amaga per vedere dal vivo i nuovissimi terminali in pompa di calore waterloop a marchio AMAGA realizzati dal Politecnico di Milano e per i quali Amaga stessa è protagonista già da qualche tempo delle fasi di test ed installazione.

La delegazione, composta da una rappresentativa Statunitense, Libanese, Canadese ed Olandese, ha avuto modo di apprezzare le qualità tecniche del prodotto, visitando il laboratorio di Amaga, dove, il responsabile del progetto Guido Ferrario ne ha illustrato il funzionamento e le caratteristiche costruttive. Nel laboratorio infatti sono presenti sia terminali completi e pronti all’installazione, sia semilavorati destinati ai test ed alle dimostrazioni.

La delegazione successivamente si è trasferita presso la Casa di Riposo di Abbiategrasso, ove sono stati installati come progetto pilota i primi esemplari di Terminali. Qui l’installazione dei prodotti da parte di Amaga è avvenuta in fasi successive, prima negli uffici (dove è stato possibile dimostrare il funzionamento dei terminali sia in caldo che in freddo) e poi presso alcune camere della struttura, dove i terminali sono dotati di controllo wireless tramite supporti mobile. La visita si è conclusa con un sopralluogo in centrale termica per completare l’illustrazione del funzionamento generale dell’impianto: sia nella sua parte tradizionale (circuito alta temperatura e produzione acqua calda sanitaria) che in quella più innovativa (a servizio dei terminali in pompa di calore). I visitatori si sono dimostrati molto interessati alla tecnologia e alle soluzioni ideate dall’azienda.

Il presidente di AMAGA, Andrea Scotti precisa: “E’ un grosso vanto per AMAGA essere già riconosciuta per questa innovazione e ricevere l’attenzione di visitatori internazionali, siamo solo all’inizio di un percorso, ne siamo consapevoli, stiamo ancora testando ed affinando i prodotti e le soluzioni e continueremo a migliorarli, ma le prospettive sono molto incoraggianti. Ringrazio per questo la struttura aziendale che si occupa dei servizi Calore, che con tanta dedizione e passione ha reso fattibile questa magnifica progettualità, a loro e a tutte le funzioni di AMAGA va il mio plauso nell’attesa che ci portino a risultati ancora più ambiziosi!”